Fondo di solidarietà per i mutui sparito

15/12/2008 alle 17:21 | Pubblicato su politica | 1 commento
Tag: , , ,

Nella passata legislatura, il Governo Prodi nella finanziaria varata a dicembre 2007, aveva fatto approvare il Fondo di Solidarieta’ per i Mutui, che aveva una dotazione di 20 milioni di euro e avrebbe permesso la sospensione del pagamento delle rate per i cittadini in difficoltà per un periodo massimo complessivo di 18 mesi. Su richiesta del mutuatario, che avrebbe dovuto dimostrare di trovarsi in difficolta’, la banca non solo non avrebbe potuto avviare alcuna forma di sollecitazione al pagamento delle rate, ma sarebbe stato obbligato a sospendere la riscossione delle stesse, anche qualora il mutuatario non fosse stato in grado, in via definitiva, ad adempiere alle proprie obbligazioni. Tra le cause che davano diritto all’utilizzo del Fondo di solidarieta’ c’era anche la nascita di un figlio. Il Governo Berlusconi a maggio, poco dopo essersi insediato, ha cancellato questo fondo ed ha prodotto la cosiddetta convenzione MEF-ABI (art.3 dl 93 del 27 maggio 2008) sulla rinegoziazione dei mutui per la prima casa, con la quale si introduce la possibilita’ di fissare la rata del mutuo allungando la sua durata, anche se il Governo e la più parte dei media di regime si e’ sperticata nel dire che l’accordo permetteva di “trasformare il tasso del mutuo da variabile a fisso”. Questo provvedimento a cui tutte le famiglie avrebbero potuto aderire entro la fine di dicembre 2008, ha evidenziato un abbassamento delle rate pressocche’ nullo ed e’ stato contestato da tutte le associazioni dei consumatori e poco meno di 30.000 famiglie vi hanno aderito. C’e’ da dire, inoltre, che piuttosto che incentivare e agevolare la “portabilita’ del mutuo” attraverso la surrogazione, prevista dal decreto Bersani bis del febbraio 2007 (provvedimento che a costo zero prevede la possibilità di trasportare il mutuo da una banca ad un’altra verso condizioni più convenienti), il Governo Berlusconi ha preferito produrre un provvedimento fumoso, inconsistente e che andava palesemente a vantaggio dei banchieri.

Mentre invece e’ stato venduto per settimane agli italiani come la soluzione definitiva per il vertiginoso aumento delle rate dei mutui. Inoltre nessuno ha spiegato ai cittadini che le banche non avevano l’obbligo di aderire alla convenzione e che tantissimi cittadini sono rimasti esclusi dal provvedimento, perche’ la loro banca non aveva aderito all’accordo.  Il Fondo di Solidarieta’ per i mutui e’ un’altra delle notizie sparite di questo Paese, su cui l’informazione non ha mai chiesto conto alla politica. Questo provvedimento che andava nella direzione di dare un concreto e tangibile aiuto alle famiglie in difficoltà e’ stato cancellato, ma gli italiani non hanno avuto la possibilità di venirne a conoscenza perchè l’informazione è stata fatta sparire dai TG e dai quotidiani.

facebook.jpgCondividi su Facebook

Contro la piaga delle dimissioni in bianco per i lavoratori

Annunci

1 commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Si è vero questo fondo è sparito e i media non ne parlano, ma vediamo perchè. Non è per caso che per rendere accessibile il fondoi il governo doveva amanare i decreti attuativi? E non è ancora per caso che questi decreti non furono emanati,dal governo Prodi, perchè non si raggiunse il numero legale per la loro approvazione? E non vi sembra strano che ne Veltroni ne Bersani ne parlino ne tantomeno invitano il governo Berlusconi ad emanare tali decreti? Tremonti ne aveva accennato prima dell’accordo sulla rinegoziazione, ma poi anche lui si è defilato.
    Non è possibile…Bersani… si dico a te e a Tremonti, vi siete anche incontrati…cosa vi siete detti, gl’Italiani in difficoltà vi chiedono loro di fare un accordo “bipartisan”, fate approvare i decreti attuativi sul fondo, perchè è la vera ed unica forma di salvezza per chi ha un mutuo ed è in DIFFICOLTA’, a tasso FISSO O VARIABILE che sia!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: