Scoperta truffa milionaria a Roma

15/12/2008 alle 17:18 | Pubblicato su economia | Lascia un commento
Tag: , ,
L’11 agosto 2008, il TGR Lazio delle ore 14.00 e delle h 19.30 (il servizio e’ di Rossana Livolsi) aprì’ l’edizione del notiziario con la clamorosa notizia della scoperta da parte degli ispettori dell’agenzia delle entrate del Lazio, di una truffa immobiliare milionaria ai danni del Fisco per quasi 130 milioni di euro. Sarebbero coinvolte societa’ immobiliari fittizie create da noti imprenditori del settore a Roma e intestate a barboni che per poche centinaia di euro venivano convinti a firmare montagne di documenti. Un meccanismo oliato, molto complicato da scoprire, 80 società indagate e 20 imprenditori denunciati. Imprenditori che con commercialisti e notai compiacenti hanno organizzato la truffa che vedrebbe oltre 200 milioni di imponibile sottratto a tassazione. Una speculazione all’origine anche della bolla immobiliare che ha visto un aumento vertiginoso dei prezzi delle abitazioni a Roma. Le societa’ fittizie compravano e rivendevano nel giro di poche ore immobili  in tutta la città, e i prezzi si moltiplicavano sempre nel giro di poche ore. L’ultima societa’ che acquistava l’immobile alla fine vantava milioni di euro di crediti nei confronti del Fisco. Alla fine scomparivano per riapparire  di nuovo all’estero con un nuovo indirizzo e una nuova sede legale.
La truffa scoperta e’ solo la punta dell’iceberg di un fenomeno ben più ampio che nella capitale è prassi e che coinvolge anche importanti agenzie immobiliari.

Ebbene, una notizia così grave, che dovrebbe destare l’attenzione e lo sconcerto di tutti i media, oggi è totalmente censurata dalla carta stampata e dai telegiornali. I quotidiani della capitale, Il Messaggero e il Tempo in primis, nella cronaca di Roma non hanno riportano nemmeno un trafiletto su questa importante notizia.

Mi sono chiesto allora e mi chiedo oggi quali sono questi importanti imprenditori del settore immobiliare romano che sono stati denunciati?
Si sa che i quotidiani della capitale sono di proprietà di un costruttore molto importante, ma censurare una notizia così grave vuol dire davvero manipolare l’informazione.

Sul web sono riuscito a trovare solo il comunicato stampa della direzione dell’Agenzia delle Entrate (che vi allego) nemmeno l’ANSA ha fatto un lancio. La TGR del Lazio ha dimostrato di fare davvero informazione libera. Ma mi chiedo se il resto del mondo dell’informazione non debba riflettere su questi fenomi di auto-censura che non fanno un bel servizio ai cittadini.
Vi allego il link al comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate. A che punto e’ ora questa indagine?

http://lazio.agenziaentrate.it/sites/lazio/files/public/repository/comunicati-stampa/2008/Com.%20st.%20frode%20immobiliare%2011_08_08.pdf

facebook.jpgCondividi su Facebook

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: