Berlusconi blocca ancora la class action

18/12/2008 alle 17:13 | Pubblicato su economia, politica | Lascia un commento
Tag: , , ,

Il Governo Prodi nella finanziaria 2008 (art. 2 comma 445 legge 244 del 4 dicembre 2007) aveva introdotto nel nostro Paese la class action, cioè l’azione collettiva risarcitoria a tutela dei consumatori. Quel provvedimento che tutela i consumatori in tutti i Paesi dell’occidente democratico di cui ci specchiamo di far parte, America compresa. L’entrata in vigore della legge era prevista per il 1 giugno 2008. Il Governo Berlusconi con l’art. 36 del decreto legge 112 del 25 giugno 2008 aveva disposto lo slittamento dell’entrata in vigore della class action al 1 gennaio 2009. Oggi il Governo Berlusconi nel cosidetto un decreto “milleproroghe” fa slittare di altri sei mesi l’entrata in vigore di questo provvedimento. Inoltre riduce il campo di azione della class action. I consumatori potranno unirsi insieme ed intraprendere un azione collettiva soltanto per gli illeciti avvenuti a partire dal 1 luglio 2008. Inoltre non saranno più soltanto le associazioni dei consumatori a poter promuovere in esclusiva la class action. In questo modo il Governo impedisce ai consumatori di far valere i propri diritti rispetto ai crac Parmalat, Cirio, bond argentini e salva tutte le società e le banche che hanno truffato i cittadini fino al 1 luglio 2008.

Ma voi credevate davvero che il Governo Berlusconi avrebbe fatto partire la class action in Italia il prossimo 1 gennaio 2009? E credete che la farà partire tra sei mesi?

Tutti i provvedimenti di questo Governo, sin dal suo insediamento, vanno nella direzione di rafforzare i potenti a danno dei dei più deboli, dei lavoratori dipendenti, degli anziani e soprattutto dei giovani. Il Governo continua a salvaguardare gli interessi della Confindustria e dei poteri forti. Potevate pensare che un Governo con a capo un Presidente del Consiglio propietario di televisioni e che vende pubblicità a tutte le aziende di questo Paese potesse dar contro a Confindustria? Bhe se lo pensavate siete proprio dei tonti… “e meno male che Silvio c’è!”.

facebook.jpgCondividi su Facebook

Contro la piaga delle dimissioni in bianco per i lavoratori

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: