La strategia di Berlusconi: usare la crisi economica per rafforzare il suo potere

07/02/2009 alle 20:52 | Pubblicato su economia, politica, società | Lascia un commento
Tag: , , ,

Il Paese che non viene raccontato è l’Italia nascosta, quella di cui Berlusconi ha più paura. I giovani e i precari, uomini e donne, i disoccupati e quelli in cassa integrazione, quelli che hanno avuto l’opportunità di non crescere a pane e grande fratello, quelli che avevano 18 anni quando è scoppiata Tangentopoli, sono tutti quelli che scontano oggi più di tutti, il peso di una crisi economica devastante e da cui Berlusconi vuole difendersi.

In un Paese bloccato e senza concorrenza il Fondo Monetario Internazionale ha annunciato ieri sera “prospettive tetre” per l’Italia. Una notizia ovviamente che in pochi hanno riportato oggi e su cui nessun ministro di Berlusconi ribatte. Tremonti alle domande scomode scappa come ha fatto a Davos e in ogni intervista pre-confezionata risponde per slogan avocandosi il merito di aver previsto con un anno di anticipo la crisi.

L’obiettivo di Berlusconi nel suo delirio di onnipotenza contro tutto e tutti, è quello di stravolgere l’assetto costituzionale del Paese per affrontare a suon di censura e manganellate l’immane tracollo economico e sociale che attende l’Italia. Una democrazia alla Putin nelle sue prospettive a breve, la democrazia dell’autoritarismo in spregio al Parlamento e alle opposizioni. E la sua volontà di accentrare nella mani di uno solo la più parte dei poteri ha come obiettivo unicamente quello del controllo sociale e informativo sui cittadini che altrimenti lo spazzerebbero via. L’economia del consumismo basata sul bombardamento mediatico della sua tv spazzatura, che non da spazio alla persona per informarsi e prendere consapevolezza dei problemi che lo circonda ha i giorni contati.

In tutto il mondo si cerca di fronteggiare la crisi e in Italia Berlusconi usa la crisi per rafforzare il suo potere ed eliminare gli altri organi dello Stato. Attacca la Costituzione e il Capo dello Stato, ma vedrete che non passerranno molte ore prima che smentirà tutto addossando la colpa alla Sinistra per aver ribaltato le sue parole.

Berlusconi sta violando la Costituzione

Aprite gli occhi! Quello che non vi raccontano è che nel corso di questo anno il Ministero del Tesoro potrebbe non riuscire a rifinanziare l’intero debito in scadenza. Una verità detta a mezza voce dal Ministro Sacconi, poi smentita da Tremonti. Questo sarà il dramma unito alla disoccupazione crescente.

Il caso di Eluana Englaro, la finta “guerra tra procure”, il “caso Genchi”, “l’emergenza sicurezza” sono tutte non-notizie, ovvero tanti tasselli necessari per sviare l’attenzione dell’opinione pubblica e nel frattempo lavorare per destrutturare il Paese. Non da ultima la distruzione della scuola pubblica, fondamentale per spegnere la coscienza civile delle future generazioni di cittadini.

Eugenio Benetazzo sul futuro dell’Italia

facebook.jpgCondividi su Facebook

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: