Smontate le accuse a Di Pietro per vilipendio al Capo dello Stato per il discorso a Piazza Farnese a Roma il 28 gennaio scorso

15/02/2009 alle 12:44 | Pubblicato su media, politica | Lascia un commento
Tag: , ,

Ricorderete tutti che in seguito alla manifestazione del 28 gennaio scorso a Piazza Farnese a Roma, Antonio Di Pietro venne accusato di “vilipendio al Capo dello Stato” e messo letteralmente alla gogna mediatica da parte di stampa e tv. Oreste Dominioni, presidente delle Camere Penali e avvocato di Silvio Berlusconi, denunciò Di Pietro alla Procura della Repubblica di Roma.

Venerdì scorso 13 febbraio il procuratore Giovanni Ferrara e il pubblico ministero Giancarlo Amato si sono pronunciati sulla denuncia di Oreste Dominioni, attestando clamorosamente lo sfondone che Dominioni ha fatto solo per compiacere Berlusconi per screditare l’immagine e l’onorabilità di Di Pietro. I due giudici hanno riconosciuto che il discorso di Di Pietro a Piazza Farnese si inquadra nell’esercizio di un legittimo diritto di critica che è consentito anche nei confronti delle più alte cariche dello Stato, da qui la ritenuta impossibilità di configurare la fattispecie prevista dall’art. 278 c.p. e la conseguente decisione di non richiedere l’apposita autorizzazione prevista dall’art. 313 primo comma c.p. nei confronti dell’indagato”.

Nel provvedimento i magistrati riportano i resoconti di alcuni articoli di stampa, da cui si evinceva un riferimento effettivamente offensivo nei confronti del presidente della Repubblica, ma, dalla lettura di altri resoconti apparsi su Internet, il senso del discorso di Antonio Di Pietro appariva completamente diverso. Impressione che ha trovato sicura conferma attraverso la visione e l’ascolto della registrazione audiovisiva completa dell’intervento”.

Questa è l’ennesima riprova dello strumentale attacco fatto ai danni di Antonio Di Pietro da certa stampa e di come in questo momento l’informazione libera nel nostro Paese si trovi solo su internet.
Un motivo in più per Berlusconi di attaccare e limitare l’accesso e la fruizione di internet attraverso le sue leggi liberticide..

Ieri sabato 14 gennaio nessun TG o testata giornalistica ha riportato a gran voce la notizia.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: