Voto biometrico alla Camera dei Deputati: Alessandra Mussolini pianista pizzicata da Fini a votare per un collega assente

15/02/2009 alle 08:15 | Pubblicato su politica, società | Lascia un commento
Tag: , , , ,

In completo spregio alla crisi economica che attanaglia il Paese e alle difficoltà crescenti dei cittadini che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese, la Camera dei Deputati ha completato l’installazione di un dispositivo biometrico che permetterà ai parlamentari di votare utilizzando le dita della mano. In questo modo dice il suo presidente, Gianfranco Fini, sarà contrastato il voto dei cosiddetti “pianisti” e cioè il comportamento scorretto – da codice penale – che molti deputati, da destra a sinistra, hanno di votare al posto di altri colleghi non presenti in aula.

450.000 mila euro è costato questo strumento che dovrebbe garantire l’onestà degli “eletti del popolo”. Un vero e proprio reato quello che quotidianamente commettono i parlamentari che votano per il collega assente e invece di cacciare i disonesti si spendono soldi pubblici che sarebbero potuti essere impiegati per scopi ben più importanti. Complimenti Presidente Fini! E non ci vengano a dire che questo strumento si utilizza in altre democrazie del mondo occidentale perché non è affatto vero: in Europa solo l’Albania lo usa. E mi pare che l’assonanza con questo piccolo Paese è molto calzante: simile corruzione simile strumento di voto in Parlamento. Tra l’altro molti deputati si sono appellati alla legge sulla privacy annunciando che boicotteranno il voto ammesso con questa modalità.

mussolini2E sentite un po’ chi mercoledì 11 febbraio è stata pizzicata da Fini a fare la “pianista”? L’on. Alessandra Mussolini mentre si procedeva alla votazione degli emendamenti al cosiddetto disegno di legge Brunetta. All’improvviso Fini tuona: “On. Mussolini la prego di non votare per il collega!” E lei replica: “Sta in bagno!” E Fini: “Se sta in bagno voterà quando torna!” E lei sta zitta. La moralizzatrice, la mamma di famiglia, quella che in tv va a sputare sentenze e odio contro chi commette reati e si vanta di denunciare e combattere la corruzione! Che figura penosa! Ve la ricordate sì è quella del meglio “froci che fascisti”! Quella che faceva l’attrice. Da vomitare!

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: