Stupro della Caffarella rumeni colpevoli a tutti i costi, la Polizia prende una “cantonata” clamorosa

04/03/2009 alle 09:08 | Pubblicato su cronaca, media, società | 2 commenti
Tag: , , ,

“Naso schiacciatofaccia da pugile e capelli lunghi e neri…». Questa è stata la descrizione del fidanzatino della ragazzina stuprata a Roma al parco della Caffarella lo scorso 14 febbraio.  Gli inquirenti in quelle ore affermavano che non si sarebbero fermati finchè li avrebbero presi: “lo dobbiamo soprattutto alla ragazza e alla sua famiglia” affermava in quelle ore il questore Giuseppe Caruso e qualche ora più tardi si vanterà della sua “investigazione pura” di tipo tradizionale, senza tracce elettroniche e telematiche, all’antica.

E’ arrivata ieri la notizia che sono tutti negativi gli esami sui reperti trovati nel parco della Caffarella, a Roma, dopo lo stupro di San Valentino. La polizia scientifica scagiona definitivamente Alexandru Isztoika Loyos, 20 anni, e Karol Racz, 36. Anche i prelievi effettuati sui mozziconi delle sigarette fumate dai violentatori e sui fazzolettini usati dopo la brutale aggressione smentiscono le accuse. Il profilo genetico ricavato dagli esperti effettuando queste analisi è differente da quello degli indagati. E dunque non ci può essere alcun dubbio: non sono stati i due romeni arrestati il 17 febbraio a violentare la ragazzina di 15 anni e a picchiare il suo fidanzato. Non combacia, dunque, il Dna e anche l’esito delle verifiche sulle impronte digitali conferma l’estraneità dei due. Non da ultimo l’identikit reso dalla vittima e dal suo findanzatino non si avvicinano minimamente alle caratteristiche somatiche dei due fermati.

Ribadendo senza ombra di dubbio che chi ha commesso questo orrendo crimine dovrà pagare, è però doversoso evidenziare come l’impazzimento generale che la commistione tra media e xenofobia  ha generato, abbia provocato la scelta delle forze dell’ordine e delle autorità di andare alla  ricerca, in poche ore, del colpevole a tutti i costi. Lo stupratore per la polizia e la gente non poteva che essere immigrato, non poteva che essere straniero, non poteva che essere rumeno. Si è sputato talmente tanto fango sulla comunità rumena dopo che i presunti colpevoli sono stati esibiti come trofei dalla polizia davanti alla folla inferocita, che oggi la notizia del clamorosa “cantonata” presa dagli investigatori non pare scuotere affatto le coscienze dei giustizieri della prima ora.

A questo punto aspettiamo soltanto che i due ex imputanti Alexandru Isztoika Loyos e Karol Racz, vadano ospiti a Porta a Porta oppure a Matrix e che magari il Capo della Polizia  vada a stringere  loro la mano con tante scuse e “un arrivederci e grazie”. Ma nulla di tutto questo accadrà, ovviamente, e la notizia scomparirà dalle cronache molto presto.

facebook.jpgCondividi su Facebook

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. il questore si vantava (in effetti ricordo anch’io l’intervista) delle capacità investigatoriale vecchia maniera,
    al saldo direi quelle “capacità” con le quali si arrivava rapidamente ad una confessione estorta a manganellate nella sala interrogatori della questura.
    è stato al g8 di genova in nostro abile investigatore?

  2. Ah ah ah… si vede ke non capite proprio un cazzo!!! Siete contenti verò di pagargli l’avvocato a 2 delinquenti… Forse vi siete dimenticati di dire ke 1 dei 2 è ancora dentro perkè in passato aveva già avuto problemi per stupro! Cazzo centra il g8 di genova?! Chiudo qui il mio commento per non esprimere il disprezzo che ho nei vostri confronti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: