Elezioni europee Berlusconi dice NO alla campagna informativa del Parlamento Europeo

24/03/2009 alle 08:41 | Pubblicato su media, politica | Lascia un commento
Tag: , ,

Il 17 marzo  scorso è stata presentata la campagna informativa del eup09_it_rgbParlamento Europeo in vista delle elezioni che si terranno dal 4 al 7 giugno in tutti i paesi dell’UE.  Più di 375 milioni di persone saranno chiamate alle urne in tutti i ventisette Paesi membri: si tratta della “più grande partecipazione democratica al mondo”, come ha sottolineato il direttore generale della DG informazione del Parlamento Europeo, Francesca Ratti.

Ecco perché, soprattutto in un momento così delicato a livello mondiale, le consultazioni elettorali della prossima estate assumono un rilievo straordinario. La presentazione della campagna informativa è stata curata dai Vice-presidenti responsabili per la comunicazione Alejo Vidal-Quadras (PPE, Spagna) e Mechtild Rothe (PSE, Germania).

Le politiche intraprese a Bruxelles hanno un forte impatto sulla vita concreta del cittadino – ha spiegato Vidal-Quadras – ecco perché la scelta di ogni singolo votante può influenzare direttamente la sua quotidianità“. Da qui la decisione di basare la campagna informativa sulla parola “scelta”, per restituire al cittadino la centralità che gli spetta.

148x105_eup_postcards_it

La campagna, dal titolo “usa il tuo voto”, è stata studiata dalla società Scholtz and friends di Berlino, ed è basata su un’idea centrale: che votando per il Parlamento europeo, in realtà, gli elettori hanno la possibilità di pesare in scelte importanti per la loro vita quotidiana: ad esempio per quanto riguarda l’energia, la sicurezza, l’immigrazione, e la sicurezza alimentare e gli Ogm, l’informazione dei consumatori, la crisi finanziaria. Grandi pannelli o sculture indicheranno le diverse alternative su cui i cittadini potranno pronunciarsi attraverso il voto dei gruppi politici e dei candidati che sostengono l’una o l’altra opzione.

Ogni pannello contiene una domanda e illustra le varie risposte possibili. Alla domanda “Quale energia vogliamo?” si può rispondere in quattro modi diversi (solare, eolico, nucleare e fonti fossili); il quesito su quante informazioni vanno messe sulle etichette alimentari presenta due opzioni: un pollo in un involucro di cellophane senza etichetta, e uno con indicazioni dettagliate su ingredienti, scadenza, provenienza, valori nutrizionali, raccomandazioni igieniche. Per  capire quale sia la risposta da dare alla crisi si dovrà optare per un leone o un gatto, chiedendosi “Fino a che punto dovremmo domare i mercati finanziari?”. Anche i soldi e dove finiscono sono importanti e quindi una pila di libri, un trattore e un radar, stanno a indicare se i soldi dovrebbero essere spesi maggiormente in cultura e ricerca, agricoltura o sviluppo tecnologico. Tre mele, ognuna con un bollino diverso (agricoltura biologica, convenzionale e geneticamente modificata) illustrano le scelte possibili circa il modo in cui coltivare il nostro cibo.

Tra le scelte più innovative una choice box, una sorta di scatola multimediale delle dimensioni di una stanza dove gli elettori potranno registrare i loro punti di vista.

Tra i video realizzati verrà effettuata una selezioni che verrà proiettata quotidianamente, a Bruxelles, sullo schermo esterno del box,  e trasmessa su Europarl.tv e Youtube.

Il Governo italiano ha deciso di non sostenere la campagna di informazione e sensibilizzazione promossa dall’emiciclo di Strasburgo.

In un comunicato dal ministro per le politiche comunitarie, Andrea Ronchi, che ha definito la campagna “inadeguata”,  ha annunciato che il governo non l’avrebbe sostenuta e ne avrebbe pensata anzi un’altra, di propria iniziativa, “diversa e più appropriata”.

Insomma altri soldi pubblici di tutti i cittadini che saranno spesi da Berlusconi per creare una campagna pubblicitaria ad hoc per l’Italia, siamo proprio curiosi di sapere chi sarà la società di comunicazione che sarà incaricata di realizzarla. E non dimentichiamoci dei quasi 400 milioni di euro buttati per non accorpare la data del referendum alle elezioni europee!

148x105_eup_postcards_en_gb3

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: