Mario Chiesa, chi si rivede! La Tangentopoli mai finita al nord.

31/03/2009 alle 08:04 | Pubblicato su cronaca, politica | Lascia un commento
Tag: ,

Abbiamo avuto la triste ennesima riprova, confermata certezza che Tangentopoli dopo il 1992 ha continuato, imperterrita, la sua azione di sfruttamento delle risorse pubbliche. Mario Chiesa, arrestato il 17 febbraio del 1992, l’uomo simbolo di tangentopoli per essere stato colui che ha aperto la strada alla maxi-inchiesta che ha affossato la prima Repubblica, torna in carcere. Questa volta a farlo finire dietro le sbarre è una vicenda legata al traffico di rifiuti. Il nome di Chiesa figura tra quello di dieci persone colpite da ordinanze di custodia cautelare da parte della procura di Busto Arsizio, che lo ritiene il collettore di una rete di tangenti circolate nella gestione dei rifiuti.

Il nucleo operativo ecologico dei carabinieri (Noe) di Milano, coordinato dal gruppo cc tutela ambiente di Treviso, sta infatti eseguendo, da martedì mattina, dieci provvedimenti restrittivi. Nel servizio sono impegnati oltre 100 militari dell’Arma, anche del comando regione carabinieri Lombardia, con il supporto del secondo nucleo cc elicotteri di Orio al Serio, che stanno eseguendo anche una trentina di perquisizioni e il sequestro di un’importante azienda milanese operante nel settore del trattamento-smaltimento dei rifiuti. Anche in questa inchiesta l’uso delle “intercettazioni” è stato fondamentale per scoprire le tangenti che “il mariuolo di poco conto”, come Mario Chiesa venne definito da Bettino Craxi, si faceva pagare.

Chiesa, 65 anni, è stato l’ex presidente del Pio Albergo Trivulzio: il suo nome è legato a doppio filo a “Tangentopoli” perché venne arrestato subito dopo aver ricevuto una tangente di 7 milioni di lire come prima rata per aver concesso un appalto ad una ditta di pulizie. Da lì si aprì l’operazione “Mani Pulite” che ha abbattuto partiti politici e poteri economici e reso celebre  Antonio Di Pietro.

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: