Terremoto L’Aquila: accordo firmato per il via alla costruzione del Ponte sullo Stretto

18/04/2009 alle 14:45 | Pubblicato su cronaca, politica | Lascia un commento
Tag: , , ,

Le due notizie quelle del Terremoto de L’Aquila e il via definitivo alla costruzione del Ponte sullo stretto di Messina, potrebbero sembrare in antitesi a chi, venendo da un altro pianeta che non fosse il nostro, leggesse per la prima volta queste poche righe e non conoscesse la verità dei fatti.  Ma invece le due notizie sono l’una lo specchio dell’altra, perchè la tragedia delle distruzioni che il terremoto ha provocato in Abruzzo è il simbolo del malaffare e dell’illegalità che ha lucrato anche sulla costruzione di palazzi in zone altamente sismiche e, il ponte sullo stretto, è il massimo esempio di scempio ambientale e sperpero del denaro pubblico difronte a ben e più gravi problemi che il Paese dovrebbe affrontare in questa fase.

Ieri pomeriggio al Ministero delle Infrastrutture il ministro Matteoli ha firmato l’accordo definitivo che da il via al contratto per avviare i lavori di progettazione e costruzione del ponte sullo Stretto.  Il Governo attraverso la Stretto di Messina SpA e la Eurolink Scpa cioè l’Impregilo,  ha sancito l’avvio per la primavera del 2010 dei lavori per la realizzazione di quest’opera inutile, in una delle zone più altamente sismiche del pianeta, insomma di colore viola per riprendere la mappa del rischio sismico elaborato dall’INGV.

Il patto prevede che entrambi i firmatari si impegnino a procedere con rapidità alla progettazione esecutiva del Ponte e chiude un contenzioso insorto tra le parti dopo lo stop alla costruzione deciso nell’ottobre del 2006 dal governo Prodi.

Il Ponte sullo Stretto costerà a conti fatti oggi con soldi già trovati, senza calcolare gli imprevisti dovuti alle sicure varianti, quasi 7 miliardi di euro. E il denaro per le zone terremotate che il Ministro Maroni ha ipotizzato intorno ai 12 miliardi di euro non sono ancora saltati fuori! E Berlusconi invece va già in giro a dire che i soldi ci sono e le case ci saranno entro giugno! Si tratta di fare delle scelte ovviamente e Berlusconi le ha fatte!

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: