I privilegi dei Senatori non più eletti…e la tessera AGIS di Schifani?

22/04/2009 alle 08:23 | Pubblicato su cronaca, politica, società | Lascia un commento
Tag: , , , , ,

Che un Senatore possa avere il rimborso del pedaggio autostradale e dei viaggi in treno e in aereo durante il suo mandato, può essere anche accettabile se quest’ultimo persegue davvero l’interesse collettivo a vantaggio di tutto la collettività. Ma scoprire che questo privilegio veniva conservato anche oltre il proprio mandato e finchè rimaneva in vita anche se non più eletto, fa rabbrividire!

Oggi il Presidente del Senato Schifani viene lodato da tutti i quotidiani di regime, perchè ha insediato una commissione composta da senatori che dovrebbe procedere al taglio di questi privilegi. E si è svegliato solo adesso?

E poi perchè mantenere questo bonus ancora per le due legislature successive alla decandenza del mandato???

Si è detto di tutto e di più sui privilegi della “casta” dei parlamentari, ci auguriamo che questa indicazione venuta da Schifani non sia il solito spot!

E la tessera per il cinema gratis quando gliela togliamo?

Vi ricordate della tessera AGIS per entrare al cinema gratis che i parlamentari hanno e che lo stesso attuale Presidente del Senato Schifani si pregiò di esibire il 5 maggio del 2002, quando cerco di entrare nel cinema Aurora a Palermo nonostante fosse tutto esaurito? Si beccò anche “un tapiro d’oro” da parte di Striscia la Notizia.

Magistrale fu il commento del giornalista Simone Lucido su Repubblica dell’epoca:

“Ero presente al cinema Aurora quando il senatore Schifani ha tentato di entrare nonostante la sala fosse piena e lui fosse senza titolo d’ingresso. Ho visto l’arroganza dei suoi accompagnatori, l’arrivo della polizia, la rabbia impotente degli addetti all’ingresso e del gestore. Assistere a queste forme primitive di sopruso e di esercizio del potere fa stare male e mi ero sentito sollevato quando ho visto che il caso, anche se piuttosto edulcorato, era finito sui giornali. Ora, di fronte alle scuse presentate da chi ha subito l’offesa provo un forte senso di pena e di rabbia per un paese in mano a una classe dirigente di così basso profilo“.



Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: