The Times Berlusconi un buffone sciovinista e bugiardo

02/06/2009 alle 06:56 | Pubblicato su politica | 22 commenti
Tag: , , ,

Il testo integrale tradotto dell’articolo di ieri comparso sul The Times:

<<L’aspetto più disgustoso del comportamento di Berlusconi non è il fatto che sia un buffone sciovinista. Non è nemmeno il fatto che lui frequenti donne di 50 anni più giovani di lui, abusando della sua posizione per offrire loro lavori come modelle, assistenti personali o addirittura, incredibilmente, come candidate per il Parlamento europeo. Ma la cosa più scioccante è il modo in cui lui tratta l’opinione pubblica italiana. Per l’anziano primo ministro può essere interessante o addirittura affascinante comportarsi come un playboy, gridando ai 4 venti le sue conquiste, umiliando sua moglie, e facendo commenti inopportuni che la maggior parte delle donne trovano grottescamente inappropriati. Lui non è il primo e l’unico che ha avuto questo comportamento inappropriato durante il suo incarico. Ma quando domande legittime gli vengono poste riguardo le sue relazioni scandalose, e i giornali lo sfidano a spiegare i suoi comportamenti, la maschera del clown cade. Lui minaccia questi stessi giornali e stazioni televisive, da lui stesso controllate, invoca la legge per proteggere la sua privacy, da alla stampa risposte evasive e contraddittorie, per poi melodrammaticamente promettere di dimettersi nel caso siano scoperte le sue bugie.

La vita privata di Berlusconi è ovviamente privata. Ma come il presidente Clinton ha scoperto a sue spese, gli scandali non guardano in faccia a nessuno. A chi lo critica, Berlusconi dice che lui è ancora molto popolare nei sondaggi, e che ancora controlla il suo governo, e che non sarà intimidito dalle campagne orchestrate dall’opposizione. Altri potranno anche dire che l’Italia non è l’America: che l’etica puritana che condiziona gli standard negli Stati Uniti non ha mai dominato la vita degli italiani, e che pochi italiani sono scioccati da tale comportamento. Questo è totalmente sbagliato, gli italiani capiscono esattamente come gli americani quello che è, e quello che non è accettabile. E come gli americani, gli italiani non concepiscono le mistificazioni.

Pochi media in Italia sono capaci di stigmatizzare questo argomento senza aver paura di una vendetta. Tra questi La Repubblica ha continuamente fatto queste domande riguardo la relazione tra il primo ministro con la diciottenne Noemi Letizia, la quale ha ricevuto come regalo di compleanno una collana, che poi è stata il pretesto che ha provocato la richiesta di divorzio da parte della moglie del premier. Al sorgere di queste domande non ci sono state delle risposte esaurienti. Quando e come ha incontrato questa famiglia? Berlusconi ha iniziato la sua relazione con Noemi dopo aver chiesto le sue foto a un’agenzia di modelle? Quanto c’è di vero nelle notizie che dozzine di giovani donne sono state invitate alle sue feste nella sua villa in Sardegna?

Il signor Berlusconi ha promesso di spiegare tutto in sede parlamentare. Ma, con fatica, è riuscito a rassicurare i suoi più accaniti critici dopo che ha bloccato la pubblicazione di circa 700 foto che mostravano quello che era successo durante quelle feste. Nemmeno è stato aiutato dal suo ministro degli Esteri che ha maldestramente cercato di difendere il suo boss facendo notare che l’età del consenso per un rapporto sessuale in Italia è 14 anni, come se questo fosse rilevante.

Tutto questo importa? Per qualche italiano sembra di no. Altri invece diranno che non sono affari loro. Ma gli elettori italiani, nella corsa per le elezioni europee, devono assolutamente riflettere su come il loro governo è guidato, e su come vengano scelte le candidature per Strasburgo, e su come fronteggiare una forte crisi economica e politica.

Tutto questo non riguarda solamente gli italiani. L’Italia ospita il G8 quest’anno. Importanti discussioni avranno luogo in questa occasione dove governi occidentali saranno sotto pressione per cooperare di più nel combattere il terrorismo e il crimine internazionale. Il signor Berlusconi vede se stesso come un importante alleato di Vladimi Putin, e il suo Paese, l’Italia, è un membro importante della Nato. Tra l’altro l’Italia fa parte anche della zona euro, che è stata messa alla prova da questa crisi economica globale. Non sono soltanto gli elettori italiani che si stanno chiedendo quello che succede, ma anche gli increduli alleati dell’Italia.>>

The Economist: go, go Berlusconi! E’ tempo di dire addio

22 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Ma davvero ci dobbiamo preoccupare di cosa dice la stampa estera faziosa? e chi sono, la legge?
    Brutta bestia l’invidia, brutta anche la smania politica fine a se stessa.

    • E’ proprio vero che certi Italiani hanno ancora bisogno del “padrone”, di chi pensa e decide per conto loro, il cui comportamento, spregiudicato ed incurante dei diritti altrui, riflette quello che anche loro vorrebbero fare, vivendone di luce riflessa.
      Poveri noi, quando non ci preoccupiamo più di quello che pensano e fanno gli altri, quelli che fanno parte di democrazie ben più vecchie e collaudate della nostra povera republichetta italiana!

      • secondo me l’italia potrebbe essere un gran bel paese, ma fino a quando ci saratto persone come gb continueremo a prenderla nel cu.o tutti quanti!!!svegliati scemo!!!

    • ma non ho capito… invidia di cosa? di fare feste con prostitute o dello stile di vita di berlusconi? se tu avessi un padre come lui saresti contento? soldi a parte è ovvio che stai pensando a quello…
      e comunque è ovvio che ci si deve preoccupare della stampa estera…prova ad uscire dall’italia e vedi la figura che stiamo facendo a livello mondiale credi davvero che tutto il mondo stia complottando contro mr B. o è forse piu facile che solo in italia ci sia il dubbio del complotto visto che l’opinione pubblica è deviata dalle omissioni dei telegiornali…

    • MA INVIDIA DI COSA????? DI ESSERE IL SIMBOLO DELLO SQUALLORE CHE STA GETTANDO NEL FANGO UN POPOLO GIA’ SQUALLIDO COME QUELLO ITALIANO, CAPACE DI RAPPRESENTARSI IN VELINE, PAPPONI, PERSONAGGI DI GRANDEFRATELLO E GIOCATORI?

  2. Berlusconi è un buffone che approfitta della sua posizione. Quando ha definito coglioni quelli che votano a sinistra nessuno si è scandalizzato.Io che sono un elettore di sinistra ho fatto una denunzia alla magistratura. Spero che mettano quel verme in galera a vita.

  3. L’invidia sarà anche una brutta bestia, ma l’ IGNORANZA è anche peggio.

  4. Continuo a essere convinto che Berlusconi deve essere cacciato. Gli italiani anzichè scandalizzarsi di quello che sta succedendo in Iran, prendano esempio dagli stessi Iraniani e scendano in piazza per cacciare quel buffone del capo del governo. Spero che ci sia una rivoluzione.

  5. Credo che sia utopico sperare in una rivoluzione simile a quella iraniana, in questa italia e con questi italiani così anestetizzati … però è vero che qualcosa dobbiamo fare! Dobbiamo riprenderci la faccia che lo psiconano ci ha fatto giocare all’estero e poi cacciarlo .. dobbiamo contestarlo apertamente in modo da far vedere alle altre nazioni che non accettiamo quersta non democrazia, dobbiamo scendere in piazza e criticarlo, dobbiamo riabilitare questo paese!

  6. Possiamo ringraziare Bertinotti e tuuti i suoi seguaci che hanno cospirato contro Prodi se ora abbiamo un personaggio come il nostro primo ministro a guidare il nostro paese per chissà quanti anni.

  7. gentili signori tutti, mi sono sempre considerato un “uomo” piu vicino al liberismo ed alla meritocrazia ma non posso non osservare con grande imbarazzo e le dovute riflessioni quanto sta accadendo in italia.
    Il becero e ceco opportunismo italiano gia citato nel “Gattopardo” e ritrovato con l’insediamento dei Savoia in italia che appena catturato il duce dichiararono lo stato d’assedio puntando i fucili contro gli italiani si fa sentire e mostra tutti i suoi limiti.
    La mancanza di uomini o meglio la presenza di politici e politica corrotta è talmente radicata che è diventata di uso e costume pertanto consuetudine e peggio ancora è entrata a far parte della nostra cultura.
    La dignità ha per quanto mi riguarda un sapore diverso.

  8. Io non voglio offendere chi vota Berlusconi, penso che chiunque abbia un pò di dignità non ha bisogno di terzi per l’offesa. Possibile, però che non si rendano conto che “lui” sia il pegior rappresentante che abbiamo avuto negli ultimi 2000 anni? Basta andare all’estero per doversi vergognare davanti a battute di ogni tipo, tutte sul premier e sul suo modello di democrazia. Io sono di sinistra, ma non posso credere che a destra non ci siano persone più presentabili di lui.

  9. per le persone civili il becero silvio, l’uomo (????) più presuntuoso, volgare ,bugiardo, corrotto e corruttore ed infine ridicolo dittatorello rappresenta veramente lo stato d’immoralità personificato. Cosa dire dei suoi estimatori (ruffiani,opportunisti,squali ed obnubilati). niente ……….

  10. GB, aspetta qualche anno e vedrai il tuo idolo come cadrà miseramente…

  11. Scusate ragazzi, sarà il decimo blog che leggo… ci sono solo critiche a Berlusconi allora la domanda sorge spontanea: ma chi l’ha votato????????????

  12. In un piccolo giro di conoscenti,amici,coetanei ho chiesto chi avesse dato il voto al bestemmiatore ma,incredibile!,nessuno dico NESSUNO tra 45 persone ha ammesso d’aver optato per il satiro in cabina elettorale al chè mi è sorto un dubbio:CHE SE NE VERGOGNINO??

  13. Ma invidia di cosa? Ricordati che Berlusconi non è eterno, sarà triste quando verrano a sputare nella sua tomba.

  14. GB, per essere sostenitori dello psiconano bisogna essere ignoranti come lo sei tu……all’estero dovrebbero essere invidiosi di cosa? Delle puttane?
    Berlusconi all’estero, grazie alle sue sparate da rincoglionito, ha fatto una collezione di figure di merda ben prima che scoppiasse il caso ruby…non per nulla lo hanno soprannominato “il gaffeur”.
    Dopo una campagna elettorare basata sui valori della famiglia questo si fa prima piantare dalla moglie, e poi si fa beccare con un esercito di zoccole….berlusconi è indifendibile; quando provate a giustificarlo siete patetici.
    se l’ignoranza avesse un prezzo, i berlusconiani sarebbero più ricchi di berlusconi stesso.

  15. In questo periodo si parla solo del caso ruby, che alla fine poi è solo uno scandaletto, ma che dire di tutti gli altri processi del nostro caro presidente ? non scordiamoci l’intervista che borsellino fece poco prima di morire, o che dire del suo caro amico dell’ Utri( CHE BELLA PERSONA) ? senza il quele “parole di Silvio” il suo partito NON sarebbe nato!
    Tutti i suoi processi alla fine sono finiti in una bolla di sapone e non se ne parla più.
    La mia paura è che anche questa volta sucederà come le altre volte.
    RIUSCIRA’ A FAR TACERE TUTTO .
    E noi zitti e buoni riprenderemo la nostra zombivita come sempre.
    Un appello a voi della destra “SIGNORI FATELO PER IL BENE DI TUTTI . SVEGLIATEVI E NON RAGIONATE PER PARTITO PRESO BASTA. CACCIATE QUELL’UOMO.
    GRAZIE
    UN CITTADINO ITALIANO

  16. Mi vergogno sul vero senso della parola.Vergogna che sale al massimo allorquando un video mi ha mostrato l’umiliazione di un capo di governo che bacia le mani a un dittatore come Gheddafi. Che cosa ci si
    può aspettare da una persona che sfrutta la sua carica per stipulare, come ha fatto con Gheddafi, un accordo societario per una casa che produrrà film. ( L’infedele del 27/3/2011 )- Non si sanno eventuali accordi con un altro suo amico Putin, un ex comunista D.O.C. Beato lui, purtroppo si sera in un miracolo per togliercelo dai piedi.1-3-2011.

  17. […] Times (in italiano) […]

  18. […] Times (in italiano) […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: