Vaticano: pedofilia Ratzinger prossimo alle dimissioni

25/03/2010 alle 20:23 | Pubblicato su politica | 3 commenti
Tag: , , ,

La notizia è di quelle che meriterebbero l’apertura di ogni TG, ma si sa in Italia il VATICANO rappresenta un appendice che spesso, anche se infiammata, rimane in disparte. Omertà, complicità ingiustificate, in molti sapevano ma tacevano tutti, Santa Sede compresa – e stavolta – a mentire è stato anche l’attuale pontefice e il segretario di Stato. Ratzinger e Bertone hanno coperto un prete che ha violentato più di 200 bambini sordomuti tra gli anni 50 e 70. Le gerarchie ecclesiastiche non presero le misure necessarie contro un religioso del Wisconsin. È quanto emerge da documenti ecclesiastici in possesso pubblicati dal New York Times. Dalla corrispondenza interna dei vescovi del Wisconsin al cardinale Joseph Ratzinger, futuro papa Benedetto XVI, risulta – scrive il quotidiano – che le autorità ecclesiastiche, mentre discutevano se il sacerdote dovesse essere sconsacrato, avevano come «principale preoccupazione quella di proteggere la Chiesa dalla scandalo» (tutti i documenti sul sito del Nyt).

Padre Lawrence C. Murphy, che lavorò in una rinomata scuola per sordi tra il 1950 e il 1974. Nel 1996 il cardinale Ratzinger, alla guida della Congregazione per la dottrina della fede, non rispose a due lettere sulla vicenda inviate dall’arcivescovo di Milwaukee Rembert G. Weakland. Dopo otto mesi il suo vice, cardinale Tarcisio Bertone, oggi segretario di Stato vaticano, incaricò i vescovi del Wisconsin di avviare un processo canonico segreto che avrebbe potuto portare all’allontanamento di padre Murphy. Ma Bertone, secondo il quotidiano, fermò il processo dopo che padre Murphy scrisse personalmente al cardinale Ratzinger spiegando che non avrebbe dovuto essere messo sotto processo perché pentito e in cattive condizioni di salute: «Voglio semplicemente vivere quello che mi resta nella dignità del mio sacerdozio», scrisse padre Murphy, prossimo alla morte.  E venne accontentato.

La notizia è chiara. Il Nyt è stato coraggioso, non certo come certa stampa nostrana che avrebbe occultato tutto, come in alcuni casi è stato fatto.

Il comportamento di Ratzinger e Bertone non è giustificabile nè comprensibile ed è sconcertante che il Papa tedesco sia salito al soglio pontificio.

Questo caso rende così evidente quanto di marcio esista anche nella Chiesa sino ai massimi livelli. Chi parla di attacco al Papa e all’istituzione Chiesa è solo chi vuole continuare a coprire le responsabilità di gente malvagia che ha seminato solo dolore e sofferenza.

Se avessero un briciolo di dignità costoro dovrebbero solo che rassegnare le loro dimissioni, subito e uscire in silenzio non prima di aver chiesto perdono alle vittime.

Mi chiedo ancora come i fedeli cattolici possano ancora mettere piede nelle chiese. Da loro dovrebbe alzarsi l’indignazione maggiore e più forte. Cari cattolici fate pulizia all’interno della Chiesa. Di casi di pedofilia ce ne sono stati anche in Italia a centinaia. Ratzinger dimettiti sei indegno di guidare un istituzione come la Chiesa.

leggi anche Vaticano: Papa Ratzinger al capolinea

http://www.facebook.com/group.php?v=wall&gid=112003212144470

3 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Io continuo ad andare in chiesa perchè credo….e credo che quindi ci sarà qualcuno che probabilmente sà più di noi…
    Comunque capisco anche Ratzinger che ha voluto tenere coperto tutto per non creare scandali nella chiesa. Non è giusto, ma lo capisco…..

  2. il motivo è semplice: la gran parte delle persone che vanno in chiesa non sa di questa storia, e alla fine non è neanche colpa loro, non un solo telegiornale ha parlato di questa storia, al massimo hannodetto che il giornale americano tenta di delegittimare il papa(cosi come la repubblica tenta di delegittimare il premier, ecc)

  3. Sono totalmente d’accordo che Ratzinger deva rasegnare le dimisioni e chiedere perdono a tutte le vittime di abbusi da parte di uomini e anche donne della chiesa(anche suoere pedofile). Doppo di chè, consegnarsi alla gistizia che già nel febbraio del 2005 i tribunali del Kentuki lo citò come imputato dei casi di pedofilia per occultamento di probe e favoreggiamento della pedofilia.
    Quattrocento anni fa la chiesa ti bruciava vivo anche se mangiavi carne in quaresima; allora mandarli al rogo non basterebbe per loro.
    Mettetevi nei panni di un genitore che sente suo figlio dire che il prete gli ha detto di prendere in boca una cosa nel confesionale e di non dirlo mai a nessuno ma lui a trovato il coraggio di dirtelo… come genitore cosa faresti se anche è il tuo unico figlio? io non posso scriverlo ma siccuramente non avreinessun problema di andare in carcere.
    Questo è il mio pensiero.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: