Videocracy il regime dice NO: censura Raiset

27/08/2009 alle 20:14 | Pubblicato su cronaca, media, politica | 1 commento
Tag: , , , ,

La Rai ha rifiutato la messa in onda sulle sue reti del trailer di Videocracy, che racconta la nascita e l’evoluzione delle televisioni di proprietà dell’attuale premier Silvio Berlusconi. Il film di Erik Gandini sarà presentato alla Mostra del Cinema di Venezia alla Settimana della Critica e uscirà nelle sale a settembre. Domenico Procacci della Fandango, distributore della pellicola, ha reso noto che uno dei motivi del divieto è l'”inequivocabile messaggio politico di critica al governo”. Per Procacci, “Ci sono stati film assai più duri nei confronti di Berlusconi come Viva ZapateroIl Caimano [trailerfilm focus], che però hanno avuto i loro spot sulle reti Rai. Mi pare chiaro che in Rai Videocracy è visto come un attacco a Berlusconi. In realtà è il racconto di come il nostro paese sia cambiato in questi ultimi trent’anni e del ruolo delle tv commerciali nel cambiamento. Quello che Nanni Moretti definisce “la creazione di un sistema di disvalori”.

Rifiuto anche da parte di Mediaset. “Ci hanno detto – spiega Procacci – che secondo loro film e trailer sono un attacco al sistema della tv commerciale, quindi non ritenevano opportuno mandarlo in onda proprio sulle reti Mediaset”.

Annunci

1 commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: